Category

Surf

Dustin Barca. Rispetto, Amore, Furore. Intervista al surfer, lottatore e attivista politico hawaiano

Da quando il surf è uscito dal territorio protetto delle isole, la surf culture si nutre di leggende; esattamente come il rock ‘n roll, il mondo del surf confeziona miti di cui si nutre, innalzandoli su di un altare che,… Continue Reading →

Surfer magazine è amore. La rivista raccontata da Alessandro Dini

[n.d.r] Nel 1996 avevo 17 anni, i dreadlocks e un pizzetto inguardabile. Sulla porta di camera, nella vecchia casa dei miei genitori, avevo appeso un volantino grande come mezza paginetta; con inchiostro nero su carta gialla c’era scritto, se la… Continue Reading →

AfroSurf: geografia di una contro-narrazione

In geografia non c’è una caratteristica più importante di altre. Le montagne non contano meno dei deserti, i boschi non contano meno delle spiagge, così come i laghi non contano meno del mare.

Gazpacho Andaluz Surfero. 1962 – 1968 i sei anni della nascita del surf nella Spagna del Sud

Ai primi di gennaio del 1962 Papa Giovanni XXIII scomunicò Fidel Castro, a febbraio John Glenn fu il primo statunitense in orbita nello spazio e, a marzo, uscì l’album di debutto di Bob Dylan.

Non è un paese per Pecchi – No country for Dream Man –

Foto di copertina: Jacopo Lorenzo Emiliani Il 9 di maggio del 1981, sull’avenida Jalday di San Juan de Luz, la gendarmeria francese arrestava Miki Dora.

To Free Or Not To Free. That’s Not The Question

Ascoltando il talk in streaming sul canale social di 4surf (un’idea nata in collaborazione con Carlo Morelli, Matteo Nani e Gabriele “Gabo” Raso che hanno fatto da traino a moti altri partecipanti),

Leviatano Peninsula. Surf, onde vuote e controllo

Catapultati in un wipeout emozionale, siamo stati incapaci di dare senso agli eventi e di trovare dei collegamenti che ci permettessero di vedere il tutto con più chiarezza.

John John Florence, No Trademark.

John John Florence, capelli biondi, occhi azzurri, trentadue denti bianchi e ben allineati in bocca era predestinato fin da piccolo a diventare una Surf Celebrity.

Non sono la tua bambolina. Jessica Starkweather, la ragazza che ha droppato Burnside incinta di nove mesi.

Jessica Starkweather è stata una delle prime donne dell’era di internet a diventare virale. Quando una foto che la ritraeva intenta a droppare la bowl di Burnside mentre era incinta di nove mesi impattò l’etere, infatti, si scatenò il putiferio.

Surfication: Della Disuguaglianza Tra Eguali. Il Surf Per Chi Se Lo Può Permettere

Da quando Josema Odriozola e Karin Frisch hanno iniziato a mostrare al mondo la bellezza del Wavegarden, e cioè l’onda artificiale generata da una forza meccanica che più si avvicinava a quella generata dalla natura in condizioni ottimali, per il… Continue Reading →

© 2020 Hobothemag — Powered by WordPress

Theme by Anders NorenUp ↑