Tag

Jay adams

Larry Bertlemann. L’uomo che con il suo surf ha ispirato lo skate moderno

Larry Bertlemann nacque nel 1955 a Hilo, Hawaii. Figlio di un ex istruttore di sopravvivenza per l’U.S. Air Force, iniziò a surfare all’età di 11 anni, subito dopo essersi trasferito con la sua famiglia a Honolulu.

Stronzate da Hippie. Nel conformismo e nell’uniformità non c’è sviluppo creativo

Sul dizionario Treccani, alla voce radicale troviamo, letteralmente, “ Che concerne le radici, l’intima essenza di qualche cosa”. Nello skate, così come nel surf, la radicalità è considerata un valore, sia quando si esprime nell’esecuzione di una qualche manovra particolarmente… Continue Reading →

Alvar Aalto, l’architetto che ha cambiato la storia dello skateboard

Tutti quanti conosciamo Jay Adams, gli Z-Boys e la storia della loro migrazione dal mare della California alle onde infinite delle piscine vuote della contea di Del Mar, pochi però si rendono conto dell’importanza che uno sconosciuto (per noi che… Continue Reading →

The Skating Policeman, Dogtown article 5

Un gruppo di ragazzi chiassosi stavano seduti in un vicolo, a lato delle Central Towers, quando arrivò una pattuglia. Due poliziotti scesero dalla volante e, gentilmente, chiesero ai ragazzi che cosa stessero facendo; dal muretto, si alzò una ridicola caricatura… Continue Reading →

Una campagna pubblicitaria alle isole Sandwich. Dogtown article 5, part 4.

Tony Alva stava rilassandosi a bordo piscina a Kuilima sull’isola di Oahu – Hawaii – ; con lui c’era Wentzle Ruml IV , il suo miglior amico e confidente, e stavano discutendo riguardo le ultime imprese di Tony.

Crime & Punishment. Dogtown article 5, part 3.

The Multiple Mad Dog Mystery. Dogtown article 5, part 2.

Stacy Peralta e Bob Biniak si trovavano sulla terza corsia est dell’autostrada che porta a Ventura,

The revolution may be televised. Dogtown article 5, part 1.

Lo stato dell’arte. Inverno 1976. Dogtown article 4, part 3.

La scena dei contest è generalmente una ripetizione continua di un format vecchio e pesante, ma tutto questo potrebbe, ben presto, cambiare.

Lo stato dell’arte. Inverno 1976. Dogtown article 4, part 2.

I giornalisti  parlano dello skate come del movimento giovanile del momento, mentre all’interno della scena si vivono attimi di grandi capovolgimenti e indecisioni.

© 2020 Hobothemag — Powered by WordPress

Theme by Anders NorenUp ↑