Tag

Jay adams

Larry Bertlemann. L’uomo che con il suo surf ha ispirato lo skate moderno

Larry Bertlemann nacque nel 1955 a Hilo, Hawaii. Figlio di un ex istruttore di sopravvivenza per l’U.S. Air Force, iniziò a surfare all’età di 11 anni, subito dopo essersi trasferito con la sua famiglia a Honolulu.

Stronzate da Hippie. Nel conformismo e nell’uniformità non c’è sviluppo creativo

Sul dizionario Treccani, alla voce radicale troviamo, letteralmente, “ Che concerne le radici, l’intima essenza di qualche cosa”. Nello skate, così come nel surf, la radicalità è considerata un valore, sia quando si esprime nell’esecuzione di una qualche manovra particolarmente… Continue Reading →

Alvar Aalto, l’architetto che ha cambiato la storia dello skateboard

Tutti quanti conosciamo Jay Adams, gli z-bos e la storia della loro migrazione dal mare della California alle onde infinite delle piscine vuote della contea di Del Mar, pochi però si rendono conto dell’importanza che uno sconosciuto ( per noi… Continue Reading →

The Skating Policeman, Dogtown article 5

Un gruppo di ragazzi chiassosi stavano seduti in un vicolo, a lato delle Central Towers, quando arrivò una pattuglia. Due poliziotti scesero dalla volante e, gentilmente, chiesero ai ragazzi che cosa stessero facendo; dal muretto, si alzò una ridicola caricatura… Continue Reading →

Una campagna pubblicitaria alle isole Sandwich. Dogtown article 5, part 4.

Tony Alva stava rilassandosi a bordo piscina a Kuilima sull’isola di Oahu – Hawaii – ; con lui c’era Wentzle Ruml IV , il suo miglior amico e confidente, e stavano discutendo riguardo le ultime imprese di Tony.

Crime & Punishment. Dogtown article 5, part 3.

The Multiple Mad Dog Mystery. Dogtown article 5, part 2.

Stacy Peralta e Bob Biniak si trovavano sulla terza corsia est dell’autostrada che porta a Ventura,

The revolution may be televised. Dogtown article 5, part 1.

Lo stato dell’arte. Inverno 1976. Dogtown article 4, part 3.

La scena dei contest è generalmente una ripetizione continua di un format vecchio e pesante, ma tutto questo potrebbe, ben presto, cambiare.

Lo stato dell’arte. Inverno 1976. Dogtown article 4, part 2.

I giornalisti  parlano dello skate come del movimento giovanile del momento, mentre all’interno della scena si vivono attimi di grandi capovolgimenti e indecisioni.

© 2018 Hobothemag — Powered by WordPress

Theme by Anders NorenUp ↑