Cerca

hobothemag

Prison escape. Australiano evade da una prigione balinese scavando un tunnel di 40 piedi

Kerobokan Prison Bali Indonesia
La prigione di Kerobokan, a Bali

Ci sono storie che, solitamente, hanno attorno a se un certo alone di fascino e non si riesce a fare a meno di raccontarle. Tra queste, quelle che trattano di evasioni rocambolesche sono tra le più affascinati; se poi aggiungiamo il fatto che il tutto è avvenuto in una delle mecche del tube riding mondiale, viene fuori una trama pressoché perfetta.
E questa storia è una storia di questo genere. Continue reading “Prison escape. Australiano evade da una prigione balinese scavando un tunnel di 40 piedi”

Igor Hofbauer. Fumetto e Underground art, da Zagabria alla Tekè gallery di Carrara

unnamedCi sono posti che funzionano come dei magneti, vengono messi in un certo luogo e, come per magia, tutto quello che di compatibile con essi c’è intorno ne viene attratto.
Il mondo della musica è pieno di posti così, piccole sale di registrazione, club fumosi e sale da concerto che, per il solo fatto di esistere e di essere manifesto di un certo modo di fare e di vedere la realtà, divengono poli di cultura intrinsecamente legati alla scena musicale – e artistica – che gli si stringe attorno. Continue reading “Igor Hofbauer. Fumetto e Underground art, da Zagabria alla Tekè gallery di Carrara”

The King of Locals: Sunny Garcia

sunny-garciaAvete presente la figura dell’Hawaiano allegro e panzone che surfa felice, sul suo 9 piedi, circondato da un nugolo di figli?
Bene, questo è sempre stato tutto quello che Sunny non voleva essere e adesso, dopo 47 anni vissuti rocambolescamente su questa terra e fra le sue onde più grosse, possiamo dire che è riuscito nel suo intento fin troppo bene. Continue reading “The King of Locals: Sunny Garcia”

E’ ancora un mare di Mercurio? Rosignano Solvay, lo spot di Lillatro e l’inquinamento marino nel 2017

DSCF6760
Lo stabilimento Solvay. Foto : David Marsili

E’ passato esattamente un anno da quando abbiamo incontrato Maurizio Marchi di Medicina Democratica per fare il punto della situazione inerentemente le problematiche di Rosignano e le acque marine antistanti lo stabilimento chimico della Solvay.
Da quell’incontro nacque l’idea di un reportage dal quale emersero dati piuttosto allarmanti.
Continue reading “E’ ancora un mare di Mercurio? Rosignano Solvay, lo spot di Lillatro e l’inquinamento marino nel 2017”

Cosa rimane, parte seconda. La leggenda dei Nabat e i ragazzi dell’OI! i nuovi live e le parole di Steno

18386762_10154553130851658_622519724_n

Una leggenda è una memoria di eventi accaduti in un passato mitico e inafferrabile, nel senso mentale del termine; è una conoscenza di massa che si basa su assunti persi nella notte dei tempi, di cui non esiste empiricità di evidenze ma che è accettata come status reale di un passato misconosciuto ma presente nell’adesso, in guisa di sottofondo culturale e appiglio sociale nei modi di fare, nei pensieri e negli usi. Continue reading “Cosa rimane, parte seconda. La leggenda dei Nabat e i ragazzi dell’OI! i nuovi live e le parole di Steno”

Il re di Uluwatu. Rusty Miller si racconta a Hobo

Morning-of-the-Earth-OST-hi-resCi sono delle immagini, nel surf, che sono delle icone; Fotografie, poster e grafiche che riescono, per il solo fatto di vederle, ad evocare un intero modo. La Locandina del film “Morning of the earth” è una di queste.
Il surfer a sinistra, in piedi pronto ad entrare in acqua a Uluwatu, Bali, è Rusty Miller. Continue reading “Il re di Uluwatu. Rusty Miller si racconta a Hobo”

Cosa rimane. La leggenda dei Nabat e i ragazzi dell’OI! i nuovi live e le parole di Steno

18361426_120332000710295857_2076565296_nOggi proviamo [la cautela è d’obbligo quando si tratta di band seminali] a parlare dei Nabat, storico gruppo punk OI! italiano, e per farlo pensiamo che la cosa migliore sia guardare indietro, un bel po’ indietro ad essere precisi. Continue reading “Cosa rimane. La leggenda dei Nabat e i ragazzi dell’OI! i nuovi live e le parole di Steno”

Cult of the Longboard. Longboard skate, breve storia di una tavola veloce.

18254121_120332000514542857_1330990674_n

Foto : David Marsili

Ci sono momenti in cui le immagini degli skater fasciati di pelle che scendono a cannone giù da Maryhill mi si sovrappongono agli stand up da follia di Sho Ouellette, e le corse incredibili in tuck a rincorrere il tempo si frappongono ai falò allestiti in fretta accanto a qualche bel tornante da corner session. Rigore teutonico e follia, velocità ed espressione, performance sportiva e arte. Spesso mi capita di pensare a come tutto questo possa coesistere in una stessa disciplina e allora mi viene da chiedermi da dov’è che viene il Longboard skate. Continue reading “Cult of the Longboard. Longboard skate, breve storia di una tavola veloce.”

Roba da Bianchi! Clyde Singleton, la cultura Afro nel mondo dello skateboard e il rapporto conflittuale con lo skate system

clyde 3

Quando si è molto giovani, spesso, si tende anche ad essere molto stupidi. Questo, in sostanza, è quello che Clyde Singleton – pro skater dalla pelle nera di Jacksonville, Florida – pensa di se stesso. E lo pensa principalmente per via di quello che gli frullava per la testa quando, da adolescente, cominciò ad approcciarsi allo skateboarding. Continue reading “Roba da Bianchi! Clyde Singleton, la cultura Afro nel mondo dello skateboard e il rapporto conflittuale con lo skate system”

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑