I popoli mediterranei hanno, nell’animo, più aspetti di unione che di divisione e la contrapposizione tra mondo islamico e occidente è sempre stata più un affare di Stato che di popolo.
Questo libro prova a narrare una parte dell’enorme e complesso sentire collettivo di questi popoli, quella relativa alle sottoculture; un’eco importante di un bagaglio culturale immenso, sottile e fortissimo come un filo di grafene che, inserito nella cruna della contestazione, riesce a cucire assieme gli spiriti ribelli, dalle sponde del Nord Africa, all’Europa, passando per la Turchia e per il Sudan.

Per portare aventi questo progetto abbiamo bisogno di voi! Acquistate questo libro in anticipo e aiutateci con la pubblicazione, qua sotto il link alla campagna:

https://www.produzionidalbasso.com/project/middle-east-underground/