Cerca

hobothemag

Categoria

Music

The Grace of Losers. Gli Strange Flowers e l’aria fresca che arriva dalla scena psichedelica pisana

29830089_10156114093707978_1464015012_o

La SS1 Aurelia, nel tratto che va da Livorno a Pisa, è una striscia nera di asfalto che corre, costeggiata da un filare di pini ad alto fusto, in una terra scura che passa dagli enormi depositi di carburante di Stagno alle pinete grigio verdi di Tirrenia. Continue reading “The Grace of Losers. Gli Strange Flowers e l’aria fresca che arriva dalla scena psichedelica pisana”

Annunci

Rock&Roll, Alieni e Gaijin. 4 scolarette giapponesi si fanno l’Italia, Tomboys live@Camelot 3.0

IMG_7713

Continue reading “Rock&Roll, Alieni e Gaijin. 4 scolarette giapponesi si fanno l’Italia, Tomboys live@Camelot 3.0”

L’anima che i Queens of the stone age si sono venduti infiamma Bologna. Svetlanas e Nick Oliveri and the Dwarves Live al Freakout

25158343_1019153191560940_7537151246501480605_n

Se proprio dovessi dirla tutta, la verità è che vorrei smettere di lavorare, o tipo cambiare lavoro, così che potrei comprarmi una macchina da trasformare in stereo e stare almeno due ore al giorno a ascoltare musica, basterebbe, anzi no non basterebbe, sarebbe il minimo sindacale, Continue reading “L’anima che i Queens of the stone age si sono venduti infiamma Bologna. Svetlanas e Nick Oliveri and the Dwarves Live al Freakout”

La genesi della Surf Music. Dick Dale e le Band strumentali

143409C’è stato un momento, verso la fine degli anni ’50, in cui il cuore del mondo occidentale sembrava essersi spostato verso il sud della California e le sue spiagge.
Elvis, da qualche anno, aveva preso la musica bianca e l’aveva shakerata con la centenaria cultura musicale afroamericana, dando vita ad un genere che aveva infiammato i giovani di tutto il mondo; il rock ‘n roll. Continue reading “La genesi della Surf Music. Dick Dale e le Band strumentali”

Stoner Rock, Surf e Skateboard. I Fu Manchu

fu-manchu-the-action-is-goC’è un posto, nel sud della California, dove – nel 1990 – un vortice psicocinetico deve essersi materializzato nell’aria, risucchiando il suono dell’hard rock anni ’70 per poi risputarlo fuori distorto, incredibilmente rallentato e filtrato da metal, psichedelica e blues. Continue reading “Stoner Rock, Surf e Skateboard. I Fu Manchu”

L’anima dei Beach Boys. Brian Wilson Live@Umbria Jazz

pet soundsCi sono momenti che trascendono, cose di cui è difficile scrivere perché quello che si ha di fronte racchiude, dentro di sé, tutto quanto un mondo; e qualsiasi cosa si provi a dire appare superflua. Continue reading “L’anima dei Beach Boys. Brian Wilson Live@Umbria Jazz”

Igor Hofbauer. Fumetto e Underground art, da Zagabria alla Tekè gallery di Carrara

unnamedCi sono posti che funzionano come dei magneti, vengono messi in un certo luogo e, come per magia, tutto quello che di compatibile con essi c’è intorno ne viene attratto.
Il mondo della musica è pieno di posti così, piccole sale di registrazione, club fumosi e sale da concerto che, per il solo fatto di esistere e di essere manifesto di un certo modo di fare e di vedere la realtà, divengono poli di cultura intrinsecamente legati alla scena musicale – e artistica – che gli si stringe attorno. Continue reading “Igor Hofbauer. Fumetto e Underground art, da Zagabria alla Tekè gallery di Carrara”

Cosa rimane, parte seconda. La leggenda dei Nabat e i ragazzi dell’OI! i nuovi live e le parole di Steno

18386762_10154553130851658_622519724_n

Una leggenda è una memoria di eventi accaduti in un passato mitico e inafferrabile, nel senso mentale del termine; è una conoscenza di massa che si basa su assunti persi nella notte dei tempi, di cui non esiste empiricità di evidenze ma che è accettata come status reale di un passato misconosciuto ma presente nell’adesso, in guisa di sottofondo culturale e appiglio sociale nei modi di fare, nei pensieri e negli usi. Continue reading “Cosa rimane, parte seconda. La leggenda dei Nabat e i ragazzi dell’OI! i nuovi live e le parole di Steno”

Cosa rimane. La leggenda dei Nabat e i ragazzi dell’OI! i nuovi live e le parole di Steno

18361426_120332000710295857_2076565296_nOggi proviamo [la cautela è d’obbligo quando si tratta di band seminali] a parlare dei Nabat, storico gruppo punk OI! italiano, e per farlo pensiamo che la cosa migliore sia guardare indietro, un bel po’ indietro ad essere precisi. Continue reading “Cosa rimane. La leggenda dei Nabat e i ragazzi dell’OI! i nuovi live e le parole di Steno”

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑